18 Giugno, 2019 | Di

Tutto quello che vorresti sapere sul Google Update di giugno 2019

google update

All’inizio di questo mese, Google ha stabilito un nuovo precedente: per la prima volta nella storia dei Google Update, il lancio di un aggiornamento dell’algoritmo core è stato annunciato in anticipo. Inoltre, il 3 giugno è stato rivelato che l’aggiornamento era live e, da quel giorno, tutti gli esperti di SEO e gli analisti delle SERP hanno controllato i dati per capire cosa fosse cambiato e chi sarebbe stato interessato maggiormente da questi cambiamenti.

Cos'è un Google Core Update?

I Google Core Update sono aggiornamenti che non riguardano un determinato tipo di query di ricerca o specifiche caratteristiche del sito web, ma apportano cambiamenti meno evidenti. A differenza di altri importanti e ben noti aggiornamenti di Google, come Panda o Penguin, che avevano come obiettivi specifici la qualità dei contenuti e i backlink, i core update tendono ad avere un impatto sui siti Web in una vasta gamma di aree. Questi aggiornamenti all'algoritmo di base di Google vengono rilasciati più volte durante l'anno.

 

google core update

 

Impatto iniziale del Google Update

Vale la pena fare una precisazione: le modifiche all'algoritmo possono richiedere diversi giorni o addirittura settimane e, in ogni caso, Google apporta spesso modifiche dopo aver analizzato l'impatto iniziale di un Google Update. Non è raro che siti web che sembrano guadagnare o perdere posizioni a seguito di un aggiornamento, tornino al livello precedente una o due settimane più tardi. In generale, bisognerebbe evitare di trarre conclusioni prima di condurre un'analisi approfondita dell'impatto e delle probabili cause alla base di un aggiornamento di Google.

Tuttavia, un'analisi dei dati iniziali può indicare alcune tendenze generali e mostrarci la direzione che Google sembra prendere con il suo ultimo Core Update.

Aumento dei video caroselli

Alcuni aggiornamenti non cambiano solo il modo in cui viene valutato il contenuto di un sito: in passato alcuni hanno avuto un impatto anche sul layout delle SERP. Ad esempio, un Google Update del giugno 2018 ha visto il lancio di video caroselli per un numero enorme di ricerche. A seguito di questa modifica al layout SERP, la visibilità di YouTube è cresciuta del 25% in una sola settimana. Anche in questi giorni stiamo assistendo a qualcosa di simile, con un ulteriore aumento del numero di video caroselli, che ora appaiono per il 61,1% delle ricerche da desktop.

Gli aggregatori guadagnano posizioni

Se i siti di bassa qualità o di minori dimensioni stanno perdendo posizioni, è naturale che i siti più grandi, con contenuti di qualità e una reputazione solida, riempiano parte di quel vuoto. Ad esempio, i cosiddetti aggregatori, come i siti di recensioni (yelp.com e yellowpages.com su tutti), stanno beneficiando di questo aggiornamento.

Cosa puoi fare se il tuo sito perde posizioni dopo un aggiornamento?

Alla fine del 2018, Google ha spiegato che è inutile concentrarsi su eventuali errori da correggere dopo un aggiornamento, ma bisogna concentrarsi sulla qualità dei contenuti in modo da offrire agli utenti la miglior esperienza possibile. Questo è il metodo più efficace per scalare le classifiche.

Il primo passo per raggiungere questo obiettivo è lo studio delle Linee guida per la valutazione del fattore di ricerca di Google. Il consiglio, tuttavia, è quello di affidarsi sempre a professionisti del settore che conoscono le logiche di ranking di Google e sanno quali azioni intraprendere per migliorare costantemente il posizionamento di un sito sul motore di ricerca.

 

Hai hai notato cambiamenti nei dati del tuo sito a seguito di quest’ultimo update di Google? Parlane con uno dei nostri esperti!

Potrebbe interessarti: