17 Luglio, 2012 | Di

Drupal Commerce

Drupal Commerce

A differenza di altre soluzione preconfezionate per la gestione di siti di commercio elettronico, Drupal Commerce da per assunte pochissime cose e permette quindi di personalizzare l'esperienza di acquisto del cliente fin nel minimo dettaglio, d'altra parte sfrutta tutte le potenzialità date da Drupal. Il rovescio della medaglia di questo approccio è la curva di apprendimento piuttosto ripida di questa soluzione, problematica che il tipo di CommerceGuys stà per risolvere con il rilascio, quest'estate, della distribuzione Commerce Kickstart2 che dovrebbe portare diverse migliorie all'interfaccia di amministrazione del prodotto.

Se si hanno un po' di esperienza con Drupal e delle basi di programmazione PHP però si riescono già ad ottenere risultati molto complessi e potenti.

La caratteristica che salta più all'occhio usando Commerce è la netta separazione tra il prodotto in quanto tale (ossia l'entità che memorizza il codice, il prezzo e le proprietà come la taglia) e l'entità preposta alla visualizzazione del prodotto sul sito (tipicamente un nodo). La scelta è voluta e motivata dal fatto che una cosa è il prodotto (fisico, a magazzino), un'altra è la sua esposizione sulla vetrina del sito. Molto spesso poi la prima entità viene importata dal gestionale del negozio (che dovrebbe già contenere tutto il catalogo) e dovrebbe risultare quindi quasi trasparente a chi invece crea le pagine e prodotti sul sto web. Se invece la gestione è fatta tutta sul sito esiste un comodo modulo (Inline Entity Form) per gestire il doppio inserimento in un passaggio solo.

Addentrandosi nelle configurazioni possiamo notare come tutte le liste (il catalogo, il carrello, ...) sono gestite da Views, l'integrazione con questo modulo è infatti completa e rende possibile la modifica pressoché illimitata di come i prodotti sono mostrati sul sito.

Un altro modulo con cui Commerce va a braccetto è Rules: tutti i meccanismi di calcolo dei prezzi, degli sconti, delle tasse, la spedizione di mail ai clienti sono gestiti da questo potente modulo (alcuni attraverso l'interfaccia grafica, altri direttamente in codice).

All'interno del pacchetto base e dei numerosi moduli aggiuntivi troviamo poi: gestione delle tasse, delle spedizioni e dei coupon di sconto, temi ad hoc, gestione degli indirizzi di spedizione e fatturazione e molto altro.

Drupal Commerce è un prodotto Open Source interessante, capace di gestire store complessi. Sicuramente grazie alla larga comunità di sviluppatori in futuro le funzionalità e le potenzialità non potranno che aumentare.