8 Marzo, 2019 | Di

INSTAGRAM: LE NOVITÀ DA PROVARE

digitrends social media

Osare non sempre porta i risultati sperati. Quel taglio di capelli così originale sembrava una buona idea prima di guardarci allo specchio; la montatura trendy per i nuovi occhiali si è poi rivelata un po’ troppo audace per i nostri gusti.

Instagram, per nostra fortuna, non ricade nella categoria “tentativi infruttuosi di innovazione”. Le nuove offerte che il social network propone sono rivolte a creare una migliore esperienza per l’utente, e quindi ad aumentarne l'engagement, il tutto a vantaggio dell’azienda. Perché, allora, non uscire dalla “comfort zone” e provare qualcosa di nuovo?

Instagram sta implementando tante novità interessanti da inserire nella tua strategia di marketing digitale. Di seguito, ti proponiamo una lista di innovazioni su cui scommettere nel 2019.

Il conto alla rovescia sulle stories

Recentemente è stato introdotto uno sticker con un countdown da applicare alle storie di Instagram. Da allora sempre più brand lo hanno implementato nel proprio piano editoriale, per creare hype e annunciare l’uscita di nuovi prodotti o servizi. L’emittente americana BravoTV è stata tra le prime aziende a utilizzare questa funzionalità per lanciare le nuove puntate di uno show.

countdown

Lo sticker è personalizzabile con data e ora di fine, e con un titolo come ad esempio “apertura di un nuovo punto vendita”.

Interessante, vero? Ma non è tutto. Il countdown è interattivo: gli utenti possono condividerlo e addirittura impostare un reminder per ricevere una notifica allo scoccare della data impostata. In pratica è un po’ come impostare una notifica “brandizzata” sul loro device.

Qualche idea su come sfruttare al meglio questa nuova possibilità? Puoi impostare il conto alla rovescia per promuovere saldi e offerte in arrivo, per anticipare ricorrenze (su cui hai già impostato una comunicazione a tema), per pubblicizzare un evento o un contest o festeggiare il compleanno della tua attività. Il limite è solo la tua creatività!

I filtri personalizzati per il tuo marchio

La realtà aumentata (AR) è ormai sulla bocca di tutti. Quelle graziose corone floreali da apporre alle foto di Instagram? Esatto, anche quella è AR. Instagram ora ti permette di approfittare di questo nuovo trend con i filtri brandizzati.

Alcuni marchi possono infatti creare i propri filtri in AR per le stories. Per utilizzare il filtro, gli utenti devono seguire il brand: così facendo non solo si aumenta l'engagement della community già esistente, ma ti dà modo di trovare nuovi follower.

Ad esempio, Off-White un marchio di occhiali da sole, ha lanciato il proprio filtro in occasione della Paris Fashion Week, permettendo ai fan di provare diversi modelli direttamente su Instagram. 

augmented reality

La feature al momento è ancora in beta, ma portarsi avanti è una buona idea: non è mai troppo presto per pensare a quali applicazioni si potrebbero trovare per l’AR.

Ads e stories

Lo sapevi che oltre 400 milioni di persone ogni giorno utilizzano le stories di Instagram? Cifre simili offrono possibilità incredibili per la pubblicità.

E infatti un terzo delle stories più visualizzate arrivano da un’azienda. Non solo: una su cinque porta l’utente a inviare un messaggio diretto alla pagina.

Secondo uno studio di Condé Nast, il 20% delle subscriptions totali tramite pubblicità sui social arriva dalle stories, che mostrano anche un tasso di clic più alto del 77%, e un costo del 20% inferiore.

Come non farsi tentare?

Qualche accorgimento: cerca di utilizzare diversi formati per l’adv (i video verticali, ad esempio, performano molto bene); tieni d’occhio i tuoi contenuti organici di maggior successo e trasformali in Stories Ads (se un contenuto è engaging, valorizzalo!); inserisci un pulsante con una call to action che invogli al click.

Imposta il tuo Nametag

Sei andato a un evento e hai incontrato tanta gente interessante? Bene. Recuperare i loro contatti può non essere semplice, specialmente se si celano dietro nickname improbabili.

Il nametag può essere la soluzione a questo problema.

Questa feature è apparsa nell’ottobre del 2018 ed è molto comoda per trovare specifici utenti e per farsi seguire da altre persone. Personalizzabile, facile da creare (bastano un paio di clic dal menu sul profilo) e ancora più facile da utilizzare: il nametag si presta facilmente anche a un uso aziendale. Utilizzare il logo come sfondo? Si può fare!

Puoi ad esempio inserire il nametag nel materiale promozionale o nella firma in calce a una mail per rendere la tua azienda facilmente rintracciabile su Instagram: basta uno smartphone per inquadrare la schermata e andare direttamente all’account collegato

prismi nametag

Vuoi provare? Vai sul tuo profilo Instagram e clicca su “Nametag”. Nella schermata che si aprirà, seleziona “Scannerizza un nametag” nella parte inferiore dello schermo, inquadra l’immagine qua sopra… e guarda cosa succede!

Usa le alternative text description

Più di 285 milioni di persone sono non vedenti o ipovedenti. Il mondo digitalizzato in cui viviamo deve fornire anche a questa categoria di utenti tutti gli strumenti necessari per poter fruire di un sito o di una piattaforma.

Instagram, in questo senso, sta diventando sempre più accessibile. Grazie a un sistema di alternative text automatico gli utenti possono ascoltare le descrizioni delle immagini attraverso i loro device. Questa feature utilizza una tecnologia di riconoscimento degli oggetti per generare descrizioni delle immagini. Gli alt text possono essere personalizzati per fornire descrizioni più dettagliate e precise delle foto caricate.

L’accessibilità non è più un optional anche quando si tratta di stories e video: trascrivere il contenuto sotto forma di caption, li rende comprensibili anche a chi ha difficoltà di udito.

Sfrutta al massimo il potenziale delle liste

Le liste amici ti permettono di selezionare chi vedrà le tue foto. Alcuni contenuti possono essere adatti a un certo segmento di pubblico, altri a un’audience differente: un’azienda può utilizzare le liste amici per ottenere il massimo dal proprio piano editoriale.

La lista “Amici Stretti” ti permette di condividere stories con un gruppo specifico di persone. Puoi personalizzare la lista in base alle tue esigenze aggiungendo o rimuovendo utenti, senza che questi ne ricevano notifica.

In che modo questa funzione può aiutare il tuo business? Potresti usarla per creare contenuti esclusivi (come l’accesso anticipato a news e prodotti) per “membri VIP”, oppure condividere materiale con una lista di influencer, risparmiando così il tempo necessario a inviare singole e-mail. O, ancora, potresti creare liste geolocalizzate per sponsorizzare eventi locali.

Le liste amici ti permettono di selezionare chi vedrà le tue foto. Alcuni contenuti possono essere adatti a un certo segmento di pubblico, altri a un’audience differente: un’azienda può utilizzare le liste amici per ottenere il massimo dal proprio piano editoriale.

La lista “Amici Stretti” ti permette di condividere stories con un gruppo specifico di persone. Puoi personalizzare la lista in base alle tue esigenze aggiungendo o rimuovendo utenti, senza che questi ne ricevano notifica.

In che modo questa funzione può aiutare il tuo business? Potresti usarla per creare contenuti esclusivi (come l’accesso anticipato a news e prodotti) per “membri VIP”, oppure condividere materiale con una lista di influencer, risparmiando così il tempo necessario a inviare singole e-mail. O, ancora, potresti creare liste geolocalizzate per sponsorizzare eventi locali.

Più follower, più engagement: segnati queste novità e scopri come poterle adattare alla tua comunicazione. Sperimentare, dopotutto, può davvero essere una buona idea.