.Blog

Foundation 4.3: cosa c'è di nuovo?

Foundation 4.3: cosa c'è di nuovo?

Parliamoci chiaro, questo articolo potrebbe essere leggermente condizionato dal fatto che Foundation sia attualmente il mio framework front-end preferito: con la sua griglia a 12 colonne totalmente responsive (che prevede già classi diversificate per viewport al di sotto dei 768px), una fantastica gestione della visualizzazione dei form e un set niente male di stili per bottoni e menu, mi ha davvero rubato il cuore.
Per non parlare dello Yeti con gli occhiali!

Apprezzo moltissimo, inoltre, il fatto che il team di Zurb, società creatrice del framework, abbia un contatto continuo e molto fruttuoso con gli utilizzatori del loro prodotto.

Proprio per dare ascolto ad alcune richieste degli utenti, una decina di giorni fa è stata rilasciata la versione 4.3, che, ultima della serie 4.x, si incammina già verso la prossima 5.x.

Gli aggiornamenti principali sono tre, di seguito esposti in breve:

1. aggiunta di Abide, un tool per la validazione HTML5 dei valori inseriti nei form: le regole per la validazione potranno essere inserite direttamente nel tag <input> tramite l'attributo pattern e si potrà specificare l'obbligatorietà del campo con l'attributo required.
(per informazioni dettagliate su Abide e un elenco delle regexp utilizzabili con pattern vi rimando alla relativa pagina nella documentazione di Foundation)

2. introduzione di un'ulteriore grid layout (che va a sommarsi ai due già presenti, uno per desktop/alte risoluzioni e uno per mobile/basse risoluzioni) dedicato ai tablet/medie risoluzioni, frakking cool!
(se volete sapere tutto sulle griglie di Foundation, potete scoprirlo leggendo qui)

3. fix di alcuni piccoli problemi di Orbit, lo slider responsive presente nel framework, fra cui: altezza variabile dello slider nel caso siano presenti immagini più basse di altre, animazioni per le transizioni, callbacks customizzabili e reintroduzione di funzionalità rimosse nelle versioni 4.x.
(anche in questo caso, se vi interessa scoprire nel dettaglio i cambiamenti di Orbit, potete trovarli nella relativa pagina nella documentazione di Foundation)

Sarò una "sentimentalona", ma si vede quando un team ci mette davvero il cuore in ciò che crea.
Proprio per questo non riesco a non apprezzare il loro lavoro e a sentirmi, da utilizzatrice, parte della grande famiglia Foundation, e un po' emozionata da questo nuovo rilascio.

Non so voi, ma io non vedo l'ora di testare sul campo il grid layout per i tablet!