5 Aprile, 2019 | Di

Content Marketing: 5 azioni utili per creare un contenuto virale

content marketing

Partiamo da un principio di base: non si può prevedere la viralità di una campagna di content marketing.

Sì, perché per quanto ci impegneremo nel creare il contenuto più originale e creativo, non è detto che venga ricondiviso da un elevato numero di utenti. E le scorciatoie non valgono: la visibilità che otteniamo investendo in campagne sponsorizzate (con Google, Facebook o LinkedIn) non può essere presa in considerazione. La condivisione deve infatti avvenire spontaneamente da parte di chi vede un contenuto.

Come fare quindi per riuscire a ottenere la tanto bramata viralità? Semplice, impostando una serie di azioni che spingano la nostra audience a condividere, promuovere e diffondere i nostri contenuti.

Vediamole una per una.

1. Crea contenuti memorabili

Assicurati che ciò che comunichi riesca a far presa sulla memoria emotiva del tuo interlocutore. E che non entri da un orecchio per uscire dall’altro. Un consiglio: per favorire il ricordo, conviene scrivere dei testi chiari, semplici e scorrevoli. Non devono per forza essere testi brevi! L’importante è che siano utili e che facciano leva sulle giuste corde emotive dell’utente, al punto che si senta invogliato a condividerli con altri.

 

campagna norway airlines

“Brad è single” recita il famoso banner pubblicitario della Norwegian Airlines. Per invitare i viaggiatori a scegliere i propri voli, la compagnia aerea ha giocato sul divorzio tra Brad Pitt e Angelina Jolie. La campagna è stata molto apprezzata in rete, tanto da diventare subito virale.  

Ed eccoci al secondo consiglio utile.

2. Fai leva sull’emozionalità:

Un contenuto non deve obbligatoriamente far ridere. Le campagne virali di successo sono in grado di:  

  • Far divertire

  • Far riflettere

  • Far piangere

  • Far paura

  • Far arrabbiare

La bravura sta nel riuscire a creare un contenuto, che sia un’immagine, un video o un banale testo di poche righe, in grado di suscitare emozioni.

 

Idealista è il portale di annunci immobiliari leader in europa. Lo spot del brand evidenzia, in toni ironici, come ci si possa sentire a casa propria usando la loro App. Il video su Youtube ha ottenuto più di 51000 visualizzazioni.

Questo è uno spot natalizio prodotto da un  e-commerce polacco che mostra un uomo anziano, che decide di imparare la lingua inglese. Il motivo è davvero commuovente. A tal punto che il video ha superato i 15 milioni di visualizzazioni.  

3. Pensa sempre al contesto

Le persone sono molto più influenzate dal contesto in cui vivono di quanto siamo portati a credere. Per questo, è necessario pensare sempre a come la tua idea possa essere interpretata da un insieme di più persone, e non dal singolo. In questo può essere d’aiuto la creazione di “buyer personas”: un rappresentazione semi-fittizia del tuo cliente ideale basata su ricerche di mercato e sui dati dei tuoi attuali clienti.  Scopri come creare le tue personas con HubSpot. 

Hootsuite è la famosa piattaforma di social networking creata per coinvolgere, ascoltare, creare statistiche e fornire protezione.  In occasione dell’ultima puntata di Game of Thrones hanno  realizzato il video intitolato “A game of social thrones”, sullo stile della sigla iniziale della Serie. Ogni casa nella sigla ha delle caratteristiche uniche fatte apposta per personalizzare il più possibile ogni social. Il video ha raggiunto 23.947 visualizzazioni su Youtube.

 

4. Pubblica quando gli utenti sono più attivi

Sembra scontato ma riuscire a pubblicare i post nei giorni e negli orari in cui la tua audience è più attiva è basilare per riuscire a ottenere un’alta percentuale di condivisioni. Sfatiamo i falsi miti, non esistono giorni e orari migliori per Facebook o Instagram. La risposta, per quanto abusata sia, è “dipende”. Per ogni industry e azienda ci saranno differenti giorni e orari di pubblicazione. È sufficiente analizzare gli Insights delle tue pagine social e pianificare i post nell’ora di massima copertura.

Facebook Insights

Questo è uno screenshot tratto dagli Insights di Facebook che mostra i giorni e gli orari in cui i nostri utenti sono più attivi. é sulla base di questi dati che possiamo impostare il nostro calendario editoriale per essere sicuri di raggiungere il nostro target.

5. Sfrutta gli strumenti digital a disposizione

Scrivi contenuti ottimizzati lato SEO, in modo da scalare la SERP e ottenere più traffico organico. Sui social, utilizza gli hashtag, grazie ai quali i tuoi post saranno più facilmente raggiungibili tramite semplici ricerche di parole chiave. Se sponsorizzi i contenuti sui social, invita le persone che interagiscono a seguire i tuoi account e cerca di far girare i tuoi post su gruppi selezionati (per target e argomento), sempre rispettandone le regole e non disturbando la community.

Like a girl

Always è un brand americano di prodotti per l'igiene intima femminile. Dopo aver condotto una ricerca sugli stereotipi di genere della nostra società, ha riscontrato che nel passaggio dall'età infantile infanzia alla pubertà, le ragazze subiscono un calo dell'autostima. Il video, realizzato dall'agenzia Leo Burnett, ha come focus l’autostima femminile e ha raggiunto in appena una settimana 18 milioni di visualizzazioni e 15 mila commenti.

Regola bonus: chi non risica, non rosica

A volte, un post diventa virale per pura fortuna, senza essere sorretto da chissà quali strategie e progetti. Un esempio recente è il post di Ikea pubblicato (sembrerebbe) per sbaglio

post ikea

In realtà, anche contenuti più strutturati (come video e immagini) possono diventare virali per pura casualità. Quindi, non ragionarci troppo: se pensi di avere una buona idea, crea il tuo contenuto, segui le 5 regole che abbiamo riassunto qui sopra e non arrenderti.

Conclusioni

Tirando le somme, nonostante la natura imprevedibile della viralità online, è possibile determinare quali sono gli elementi che fanno diventare un contenuto virale. Proprio come è successo con i video di Casa Surace! È con loro che il 18 aprile abbiamo approfondito questo tema in occasione dell’evento “Content Marketing: alla ricerca della viralità".

Il prossimo evento dedicato al Content & Viral Marketing sarà il 21 novembre 2019, segnalo già in calendario! ;) 

Potrebbe interessarti: